• Gio. Ott 1st, 2020

L’Allenatore nel Pallone 2: affinità e divergenze con il primo capitolo

l'allenatore nel pallone 2

Questa sera alle 21:10, su Cine34, andrà in onda “L’Allenatore nel Pallone 2”, il sequel del fortunatissimo film sul calcio “L’Allenatore nel Pallone”, che verrà trasmesso sempre su Cine34 alle 23:10.

Entrambe le pellicole vedono come protagonista Lino Banfi nei panni del funambolico allenatore Oronzo Canà. Nel secondo capitolo, uscito nelle sale italiane nel 2008, Canà viene richiamato alla guida della Longobarda dopo aver rivelato in diretta TV i veri motivi che lo portarono all’esonero tanti anni prima, nonostante l’impresa della permanenza in Serie A.

La trama del film presenta alcune affinità con “L’Allenatore del Pallone” del 1984. Anche qui, la Longobarda parte male, con ben 4 sconfitte consecutive: tuttavia, con il passare delle giornate, Canà riuscirà a trovare delle formule tattiche (in realtà passategli da suo nipote Oronzino…) che gli consentiranno di portarsi addirittura a metà classifica.

Ma ben presto, anche a causa di due squalifiche per doping, la Longobarda tornerà nei bassifondi della classifica: una situazione simile a quella del primo capitolo, quando l’infortunio dell’asso brasiliano Aristoteles fece precipitare la squadra di Canà.

Servirebbe un’altra “Perla Nera”, e anche stavolta Canà si fa aiutare dall’osservatore Andrea Bergonzoni, interpretato nuovamente da Andrea Roncato. Sarà proprio Caninho a salvare la stagione della Longobarda, siglando una tripletta contro la Marchigiana (nel primo capitolo Aristoteles segnò due gol contro l’Atalanta, ndr) e garantendo alla squadra la permanenza nella massima serie.

Anche nel secondo capitolo vengono confermate Giuliana Calandra nel ruolo della moglie Mara e Stefania Spugnini, che interpreta la figlia Michelina, sposatasi con Fedele (Biagio Izzo): una situazione diversa da quella immaginata al termine del film del 1984, quando Michelina era innamorata proprio di Aristoteles.

Rispetto al primo “Allenatore nel Pallone”, cambiano anche i programmi televisivi. All’epoca Canà veniva invitato al “Processo del Lunedì” condotto da Aldo Biscardi; stavolta, l’allenatore pugliese è ospite di “Controcampo” del conduttore Sandro Piccinini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *