• Gio. Ott 1st, 2020

Vi ricordate del Nokia 3310? Robustezza, efficienza e Snake: la storia di uno dei telefoni più amati al mondo

DiRoberto

Set 4, 2020 ,
nokia 3310

C’era una volta, prima che il mondo fosse invaso dalle app, dai touchscreen e dal 5G, un tempo in cui ci si accontentava di un telefono che fosse in grado di svolgere le funzioni “classiche”, con qualche chicca che all’epoca appariva a dir poco rivoluzionaria.

All’epoca, tutto ciò che un telefono doveva fare era chiamare, inviare messaggi, giocare a Snake ed essere completamente indistruttibile. In poche parole, il Nokia 3310.

Negli anni ’90 e all’inizio degli anni 2000, i telefoni Nokia sono stati acquistati da milioni di persone in tutto il mondo. L’azienda finlandese ha raggiunto il suo apice proprio con il 3310, che ha toccato l’incredibile quota di 126 milioni di vendite in tutto il mondo.

È stato presentato per la prima volta il 1 settembre 2000, poco più di vent’anni fa, con un display monocromatico da 84 x 84 pixel e una batteria da 900 mAh che aveva un enorme tempo di standby di 260 ore.

Il Nokia 3310 aveva il supporto dual band 900/1800 MHz, che garantiva il funzionamento del dispositivo su qualsiasi rete europea e la capacità di memorizzare fino a 250 contatti sulla scheda SIM.

Inoltre, era possibile comporre le proprie suonerie e personalizzare il telefono, scambiando le cover. Nonostante un peso di soli 133 g, la maggior parte delle persone ricorda il Nokia 3310 per la sua straordinaria robustezza, che lo rendeva appunto indistruttibile.

La maggior parte dei telefoni non viene ricordata un anno dopo la loro uscita, figuriamoci dopo un ventennio. Questa regola non vale per il Nokia 3310, talmente iconico da essere persino rilanciato nel 2017 in una versione più moderna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *